Isole Greche o Baleari? Quali preferisci?

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0

Le cale di sabbia bianca e le acque cristalline con lo sfondo color turchese nascoste negli angoli di Maiorca, Minorca, Formentera, Ibiza e nell’isola di Cabrera non hanno nulla da invidiare alle spiagge delle più famose isole greche. In questo post proveremo ad accoppiare alcune delle migliori spiagge delle Baleari con alcune spiagge greche. In entrambi i casi le spiagge condividono una cosa fondamentale ovvero le acque del Mar Mediterraneo.

La Cala del Moro de Mallorca è una delle più belle della zona, nonostante ultimamente sia molto affollata. E anche se non è semplice arrivarci, visto che dovrete attraversare una zona abbastanza selvatica, una volta arrivati, apprezzerete lo sforzo. Rimarrete estasiati dalla sabbia bianca e dalle acque cristalline della spiaggia che si nasconde nella zona di Santanyí. Cala del Moro la gemellerei con la spiaggia di Kamari, a Santorini, perché il cammino per accedervi è scosceso e complicato, ma c’è sempre più gente che osa avventurarvicisi per andare a passare una splendida giornata di mare.

Playa de Es Trenc, a Maiorca, è un altra delle mete obbligate dell’isola. È lunga circa 3 chilometri, è praticamente vergine ed è una spiaggia dove vorrete rimanere per sempre perché selvaggia, tranquilla e senza costruzioni nei dintorni. Se vi piace camminare è l’ideale. E se invece amate il nudismo troverete alla fine della spiaggia, in una zona scoscesa arrivando alla  Colonia de Sant Jordi, una caletta dove potrete praticarlo. La possiamo comparare con la spiaggia di Sarakiniko all’isola di Milos. È così bianca che sembra un paesaggio lunare.

Cala Turqueta a Minorca è senza ombra di dubbio una delle mie preferite. Con la sabbia fine e le acque turchesi, è praticamente un paradiso terrestre che si nasconde dietro un enorme bosco di pini che la circondano e la rendono ancora più speciale. Dovuto alla sua posizione geografica qui l’ombra arriva presto e a metà pomeriggio la cala comincia a svuotarsi. Vi consiglio di rimanere a vedere il tramonto. Sarete soli in un posto unico godendovi una delle meraviglie della natura. Ah! Per il ritorno portatevi una torcia. L’avventura sarà valsa la pena. Cala Turqueta la possiamo comparare alla spiaggia La Griega, circondata da un bosco di eucaliptos.

La Playa de Aigües Blanques, a Ibiza, è molto famosa tra i nudisti, appena 300 metri di sabbia dorata, splendida quando ci si riflette il sole al tramonto. È circondata da scogliere giganti e le acque cristalline come poche sono una delle mete preferite dei sub e degli amanti dello snorkeling. Playa de Aigües Blanques la possiamo gemellare con Golden Beach dell’isola di Paros, soprattutto per il colore della sabbia, rossiccia al tramonto.

Dicono che arrivare a Formentera è come arrivare in paradiso. L’ultimo paragrafo lo dedico a Caló des Mort, un paesaggio unico (simile a Laguna Blu) a cui non resisterete. La sabbia bianca e pulita abbraccia le scogliere de La Mola. È un lusso perché sarete sempre soli. A questa cala non ho trovato nessun’altra spiaggia a cui gemellarla perché è davvero unica.

Caló des Mort Twitter: @DianaRPretel

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on StumbleUpon0

Comentarios

comments