ONLY BE ATENIESE

Only-Be Ateniese

Ristoranti ad Atene che vi lasceranno un segno

Atene non è solo arte ma anche cucina con la C maiuscola. La capitale greca sa di feta, moussaka, souvlaki, tzatziki, bekri meze, portokalopita, pastichio e papoutzakia. Se non avete ancora assaggiato ancora nessuno di questi piatti, cosa aspettate? Sentirete un’esplosione di sapore che vorrete sicuramente ripetere. La tradizione culinaria atenese è davvero ricca e squisita e per questo vorrei consigliarvi alcuni ristoranti dove la gastronomia è un’arte. Siete pronti a mangiare ad Atene?

Il tempio di Poseidone si staglia su Capo Sunio

Il Tempio di Poseidone, a circa 60 metri sopra il livello del mare, è un posto che trasmette pace. Vederlo significa rituffarsi 2.500 anni fa e immergersi ai tempi del massimo apogeo greco. Questo tempio, come fosse un gigante, si staglia su Capo Sunion, nella provincia dell’Attica, a circa 70 km da Atene.

Atene low-cost

Se la vostra meta è Atene e il vostro budget è un po’ limitato, noi abbiamo la soluzione che fa per voi. Atene offre un ventaglio di possibilità low-cost per divertirsi in vacanza senza per questo dar fondo ai vostri risparmi. Sono innanzitutto da visitare l’Acropoli e il museo adiacente e fortunatamente i prezzi non sono alti: la visita all’Acropoli con migliaia di anni alle spalle costa 12 euro e l’ingresso include l’accesso al museo e al recinto archeologico dell’Agora ateniese, al museo e al recinto archeologico di Keramikos, alla Biblioteca di Adriano, al tempio di Zeus Olimpico e all’Agorà romana. L’accesso all’Acropoli è gratuito tutte le prime domeniche del mese da novembre a marzo e durante alcune giornate lungo il corso dell’anno. Attenzione però: l’ingresso al  Museo dell’ Acropoli di Atene non è incluso nel prezzo e viene 5 euro. Un’altra attrazione da non perdere è il cambio di guardia che si tiene di fianco alla Tomba del Milite Ignoto, di fronte al Parlamento greco. Qui i protagonisti sono gli evzones, un corpo di fanteria leggera greca nato a inizio del XIX secolo che con il loro passo solenne e l’abbigliamento particolare attirano gli sguardi dei passanti della Piazza Sintagma. Il cambio di guardia è ovviamente gratuito e si tiene ogni domenica alle 11 del mattino in versione cerimoniosa e ogni ora della giornata in una versione più ridotta. All’ora di pranzo Atene offre numerose opzioni per tutte le tasche. Consigliamo il Souvlaki e il Gyros. Il Souvlaki è uno spiedino di carne o pesce alla brace con pane pita e Tzatziki (la salsina di yogurt, cetriolo e aglio). Il Gyros è un pane pita ripieno di carne alla...

Mangiare ad Atene

Uno dei motivi per cui è imprescindibile visitare Atene è la grande offerta gastronomica della capitale ellenica che offre una cucina con piatti che riuniscono la tradizione occidentale e quella orientale. La cucina greca si basa su ingredienti tipici della dieta mediterranea come olio di oliva, verdure fresche, pesce e carne, ma allo stesso tempo incorpora elementi tipici della cucina balcanica e mediorientale come salse a base di latticini e spezie. Se siete ad Atene non potete perdervi il Souvlaki, uno spiedino di carne o pesce alla griglia con pane pita e Tzatziki o salsa di yogurt, cetriolo e aglio. Un altro piatto famosissimo della cucina greca è la Mousakka, un piatto simile alla nostra lasagna, servito caldo con macinato di agnello, melanzane e pomodoro. Ad Atene i prezzi dei piatti variano dagli 8 ai 12 euro e spesso l’acqua è inclusa nel prezzo. Anche la cucina greca ha da offrire un piatto take-away: stiamo parlando del Gyros, un pane pita ripieno di carne arrosto di pollo o agnello con pomodoro, cipolla e salsa, normalmente di yogurt. Il Gyros prende il nome dai giri che fa la carne mentre si arrostisce, così come vengono cucinati i kebab. Potete provare questo piatto sia nei ristoranti che nei chioschi take away a circa 2 euro. Chi è vegetariano invece può godere dei piaceri della vita con le Spanakotiropites, dei minicalzoni ripieni di feta, il tradizionale formaggio greco e spinaci o l’insalata greca, con pomodori, cetrioli e cipolla rossa condita con sale, pepe nero, origano e olio di oliva. Nella maggior parte dei quartieri atenesi troverete numerosi ristoranti, ma i migliori sono il Plaka e il Monastiraki. Consigliamo il ristorante Strofi per...

La magia delle isole greche e delle spiagge

La Grecia è una delle mete turistiche più ambite d´Europa, soprattutto per le sue splendide isole, circa 6.000. Vi piaceranno moltissimo le feste in spiaggia, l´ottima cucina dagli odori mediterranei ricca di spezie e la gente. La Grecia è una delle “mecche” degli amanti delle immersioni. E cosa dire delle ineguagliabili spiagge in mezzo al Mar Egeo in sabbia bianca, rossa, dorata o nera, queste spiagge che sembra che esistano solo nelle cartoline? Andiamo a fare un tour per le migliori spiagge greche.   Foto da Silviapef Red Beach, Santorini: la spiaggia Rossa, situata nella parte sud dell´isola, ha un fascino del tutto particolare: il colore della sabbia e degli scogli. Che bello vedere come il rosso della sabbia si fonde con l´azzurro del mare. Il panorama dall´alto della scogliera è spettacolare e una volta arrivati giù in spiaggia è facile trovare la pace dei sensi. Il luogo ideale per un ritiro spirituale. Spiaggia SuperParadise, Mykonos: è una delle spiagge più famose per chi cerca festa e ambiente gay. È piena di bar dove bere, gente alla moda e bell´atmosfera. Non importa tu chi sia e da dove venga: qui la festa è assicurata.  Foto da Pinterest Charleemelv La cala Agios Ioannis, Mykonos: per vedere gli autentici arenali dell´arcipelago delle Cicladi vi consiglio la parte occidentale dell´isola, la cala Agios Ioannis. Qui non c´è la folla del SuperParadise e potrete stare a contatto con la natura. La cala emana un´atmosfera speciale che altre non hanno: una specie di paradiso.   Spiaggia Vlychada, Santorini: questa spiaggia, di sabbia bianca e sottile, è una delle più richieste dai turisti che vogliono passare una giornata di festa in un...