ONLY BE SIVIGLIANO

Only Be Sivigliano

Tutti i dettagli di Plaza España di Siviglia

Di solito chi viaggia ha una grande immaginazione. Quando si visitano altre città spesso ci si chiede chi ha costruito la cattedrale, perché è stata bruciata bruciata proprio quella torre principale o quanto ci hanno messo a finire questo ponte. A queste curiosità rispondono guide esperte. E oggi saremo noi!   Chiudete gli occhi e immaginate la Siviglia del XXI secolo. Nel 1914 Aníbal González (la cui statua risplende all’interno della piazza) cominciò a costruire Plaza de España, progettata per l’Exposición Iberoamericana che si tenne a Siviglia nel 1929, non venne terminata fino a un anno prima dell’evento. La piazza è stata costruita con i mattoni ed è molto rappresentativa dell’architettura regionale con decorazioni di ceramica, ferro forgiato e marmo. Per chi non abbia ancora avuto la fortuna di ammirarla, Plaza de España di Siviglia è di forma ovale e ha 200 metri di diametro. È abbracciata da un’impressionante costruzione con una torre in ogni estremo delle ali (nord e sud), simbolo dell’abbraccio tra la Spagna e le antiche colonie; e se guardate verso il fiume Guadalquivir vi porterà verso il cammino da seguire per andare in America. Nella grande fontana che si trova nel centro della piazza è bordata da un canale che attraversa quattro ponti che rappresentano i quattro regni antichi della Spagna (Castilla, León, Aragón e Navarra). Nelle parti laterali della mezza parte ovale si può osservare una fila di panchine ognuna decorata con un rilevante fatto storico, lo scudo e la mappa di ognuno delle quarantotto provincie spagnole. Si comincia da Alava e si continua con Saragozza, tutte in ordine alfabetico tranne Siviglia che appare in diversi murales collocati all’inizio della fine di ogni arco di provincie. E con diversi...

Le migliori tapas di Siviglia

‘Chi non ha visto Siviglia, non ha visto meraviglia.’ Recita così un proverbio spagnolo. Non c’è ombra di dubbio, quindi, che il capoluogo andaluso è il centro storico e culturale della ragione. Dagli edifici colorati alla Feria de Abril, è una città che non puoi perderti in nessun momento dell’anno. Perché oltre ai famosi edifici della città, Siviglia offre numerosi bar di tapas, dove potrete assaggiare manicaretti davvero deliziosi. Oggi non vogliamo focalizzarci sulle diverse versioni sulle loro origini, ma andare dritto al punto: le tapas sono ideali se avete voglia di mangiare qualcosa velocemente, buono ed economico insieme ai vostri amici. Ma ciò che è difficile è la scelta del locale: dove andare? Sono centinaia i bar di tapas nel centro della città! Niente paura: noi di Only-apartments abbiamo stilato una lista di quelli storici e tipici, per non farvi vagare senza meta alla ricerca di tapas. 1. La Taberna. È un locale un po’ piccolino arredato con foto di diversi personaggi famosi che sono andati a provare le loro deliziose tapas: lì potrete trovare i migliori piatti della gastronomia regionale. Si prende inoltre degli altri punti per la simpatia dei camerieri, davvero stilosi! Si trova in Calle Gamazo 6. 2. La Brunilda Tapas. Si trova in calle Galera 5, proprio nel centro della città. Qui potrete assaggiare piatti come il tataki di tonno con cuscous e verdure. La Brunilda è un locale moderno e accogliente che combina le tipiche tapas spagnole con ottime innovazioni, ideali se amate la cucina fusion e i nuovi sapori. 3. Bar Alfalfa. Questo locale ha una cucina piccola ma davvero bomba! È impressionante come la calle Candilejo 1 si...

I più bei paesi del sud della Spagna

L’Andalusia, il caldo in estate, i colori delle strade, gli affascinanti paesini, l’accento, il flamenco, i piatti tipici e il suo passato… che meraviglia! Apri gli occhi e lasciati trasportare: ti proponiamo un tour lungo i paesini più belli del sud della Spagna. Ronda Ronda si trova al nordest della provincia di Malaga ed è una delle città più antiche di Spagna; il centro storico è diviso dal Tago e dal Puente Nuevo, un ponte di 100 metri d’altezza sul fiume che regala alla città una panoramica davvero pittoresca. Le labirintiche strade della città di Ronda ricordano il suo passato musulmano. Non perdetevi la famosa Arena dei tori costruita in pietra. Vejer de la Frontera Vejer de la Frontera è un paesino della provincia di Cadice situato su una collina di 190 metri in riva al fiume Barbate. Si distingue grazie a un centro storico circondato da mura e un insieme storico-artistico formato dal castello, da cui è possibile osservare uno splendido panorama, e varie chiese. Perdersi lungo le stradine e ammirare le palme che adombrano le tipiche case bianche prima di andare a bere qualcosa in plaza de España, adornata da una bella fontana, non ha prezzo.   Úbeda Úbeda è un comune della comunità di Jaen incastonato di fronte alla Sierra Mágina. È considerato il massimo esponente del Rinascimento spagnolo e venne dichiarato Patrimonio culturale dell’umanità dall’UNESVO grazie agli edifici rinascimentali come Palacio de la Cadenas o la chiesa Santa María de los Reales Alcázares. Camminando lungo le strade del paesino incrocerete numerosi palazzi come quelli dei Condes del Guadiana. A Ubeda si trovano inoltre numerosi oliveti dato che la città si trova nella comarca de...

Cosa fare a Siviglia in estate

Siviglia… La Giralda, la Plaza de España, el Real Alcázar, le tapas, le sue due primavere… ma un’estate torrida! Se visitate Siviglia in estate vi renderete conto che sarà abbastanza difficile trovare attività durante le quali non morire di caldo. Per questo motivo oggi vi proponiamo cinque proposte per approfittare della città in estate: I concerti all’aperto Siviglia in estate si trasforma nel miglior palcoscenico in cui potrete ascoltare un concerto all’aperto. Ce n’è per tutti i gusti: musica indie, flamenco, classica… Che sia per le strade di Siviglia, nei giardini del palazzo Real Alcázar o nelle terrazze con vista sulla città, potrete godervi dei concerti dal vivo. Ne La Isla de la Cartuja si trova la terraza Montpensier che offre tutta l’estate musica dal vivo e numerosi DJ nazionali e internazionali. Una valida alternativa per sfuggire dal caldo del centro della città. Un’altra opzione è la terrazza dell’Auditorio Rocío Jurado, anch’esso nell’ Isla de la Cartuja vicino al Guadalquivir. Quest’estate si esibiranno Carmen Boza, Andrés Suárez, Lila Downs o The Skatalites. Il cinema all’aperto A Siviglia si trovano vari cinema all’aperto, alcuni sulle terrazze della città, ma il più famoso si trova nel quartiere Diputación. Godetevi un bel film sotto le stelle. Avete in mente qualcosa di meglio? Le terrazze di Siviglia Il miglior modo per godersi cultura e tempo libero assieme. A Siviglia troverete numerose terrazze che offrono incredibili panorami sulla città e sui monumenti emblematici. Molte terrazze della città sono state trasformate negli ultimi anni in locali bar che propongono concerti. Alcune terrazze hanno addirittura la piscina per i clienti. Sorseggia un drink sotto le stelle e goditi la magia di Siviglia evitando il calore soffocante. La...

Tutto ciò che non sapevi della Feria de Abril di Siviglia

Siviglia odora di fiori d’arancio e di albero della sua feria. Siviglia ha un colore speciale, che ad aprile diventa ancora più intenso e attrae migliaia di visitatori da tutto il mondo. L’Alumbrao, l’arredamento delle casette de El Real, la musica, gli eleganti vestiti da gitana, l’arte, il rebujito e la manzanilla sono i protagonisti di una festa ancestrale che avrà inizio il 21 aprile. Segnatelo sul calendario perché ha molto da proporre. Se vi piace il flamenco e mangiare bene, non potete perdervi la Feria de Abril di Siviglia.

Pasqua a Siviglia

Qualsiasi viaggiatore che si rispetti deve vivere almeno una volta nella vita la Settimana Santa a Siviglia. Nel capoluogo andaluso la Pasqua è liturgia e passione per la tradizione, una passione che durante i giorni di festa si respira a pieno in ogni angolo della città. Quest’anno la Settimana Santa sivigliana comincia il 29 marzo e finisce il 5 aprile, la Domenica della Resurrezione. Durante la Pasqua la città si vestirà a festa e 60 fratellanze e confraternite invaderanno le strade di Siviglia con oltre 120 processioni commemorando la passione e la morte di Gesù Cristo. Siete pronti a vivere un’esperienza liturgica di origine medievale durante le vostre vacanze di Pasqua? Seguiteci nel capoluogo andaluso. Lungo i passi di Cristo Nel 1980 è stata dichiarata la Settimana Santa di Siviglia una Festa di Interesse Turistico Internazionale, la migliore festa della città insieme alla Feria de Abril. Le origini della Settimana Santa sivigliana risalgono al Medioevo, ma non fu fino al XIX secolo, con la restaurazione borbonica, che le confraternite presero forza e diventarono un’attrazione turistica. Agli albori della festività le processioni si tenevano nei dintorni nelle chiese, mentre oggi giorno la ‘Carrera Oficial’ delle fratellanze deve terminare necessariamente nella Cattedrale della città. Questo itinerario comune parte da plaza de la Campana, continua lungo calle Sierpes e avenida de la Costitución per poi concludersi alla Cattedrale. Ogni giorno in città ha luogo una processione ma le più frequentate sono quelle del Venerdì Santo, del Sabato Santo e la celeberrima ‘madrugá’, la notte più attesa della Settimana Santa a Siviglia. Tutte le processioni sono composte da la Cruz de Guía all’inizio, segue poi il corteo di nazareni con ceri e croci...

Scopri l’Andalusia in macchina

L´Andalusia è una delle regioni più belle della Spagna e per vederla avreste bisogno di molti più giorni di vacanza a disposizione di quanti ne abbiano i comuni mortali. Non sarebbe quindi una brutta idea dividere la regione in più parti e un´ottima scusa per tornare a visitarla. Il miglior modo per conoscere l´Andalusia è senza dubbio l´auto con punto di partenza Siviglia, che dista, in linea di massima, circa 60 minuti dalle maggiori attrazioni turistiche della regione.  Foto: jtoledo Dalla capitale andalusa ha inizio il vostro viaggio: primo giorno a Huelva, una provincia che regala costa e paesini di pescatori che offrono piatti tipici andalusi a prezzi davvero irrisori. Uno di questi paesini è Isla Cristina, un borgo di pescatori dove è possibile assaggiare tapas e piatti a base di pesce, in particolare il famoso pescaíto frito delizia dei palati amanti del pesce. Dopo aver mangiato così tanto forse è una buona idea camminare un po´ per digerire: concedetevi una bella passeggiata ad Ayamonte, una località di frontiera con il Portogallo a fianco del fiume Guardiana. Le sue piazze soleggiate sono l´ideale per sorseggiare una birra e riposare ammirando le tipiche casine bianche che fanno questo paese uno dei più belli della regione.  Dopo il tour gastronomico a Huelva, date spazio alla natura: niente di meglio che il Parco Nazionale di Doñana. Questo parco si trova a meno di un´ora da Siviglia ed è una visita obbligata se vi trovate in Andalusia. Dichiarato Patrimonio dell´Umanità dall´UNESCO, questo parco davvero splendido regala lagune e dune che potrete visitare in 4×4 in riva al mare, conoscendo la flora e la fauna del posto, tra...

Metropol Parasol di Siviglia

Plaza de la Encarnación si trova nel centro di Siviglia ed è uno dei luoghi più emblematici della capitale spagnola. Diversi anni fa si decise di rivitalizzare questo spazio urbano e il Comune convocò un bando di idee per creare un edificio che ne rafforzasse l´identità. Foto: gacabo Il premio e la soddisfazione se la portò a casa l´architetto tedesco Jürgen Mayer, che progetto questo curioso edificio in legno che oggi giorno presidia Plaza de la Encarnación. Si tratta del Metropol Parasol, ma data la forma speciale, i sivigliani lo hanno ribattezzato Setas de la Encarnación o Setas de Sevilla (i funghi). L´insieme architettonico è formato da sei parasole a forma di funghi, uniti tra sé da una struttura in legno. La sua peculiare forma, che le è valso il nome non ufficiale, è ispirata alle cupole della Cattedrale di Siviglia e ai ficus della vicina plaza de Burgos. L´edificio misura 150 per 70 metri e all´interno delle due strutture principali si trovano un ristorante di tapas per cene informali e una sala per eventi. Entrambi si trovano al piano superiore, a 22 metri sopra il livello della piazza. Ma non è solo la sua forma originale che attira l´attenzione (che creò diverse polemiche al momento della costruzione): la piattaforma che ricorre la parte superiore de Las Setas de Sevilla. Su questa promenade elevata si può camminare e da lì si gode un impressionante panorama della città. Non solo perché da lì si vede parte della città, ma anche per la visione della parte superiore de Las Setas, formata da una struttura in legno che offre una curiosa vista. Questa piattaforma...

La Fiera di Aprile di Siviglia 2013 riscalda i motori

Dal 16 al 21 aprile 2013 ci sarà la fiera di cui gli andalusi vanno più orgogliosi: un incontro nazionale ed internazionale (visto che riscuote notevole successo tra i turisti stranieri) e un´occasione in cui per 6 giorni il tempo letteralmente si ferma. Si tratta della Fiera di Aprile di Siviglia, una scatola di sorprese che porta in ogni angolo della città musica, il flamenco, la festa, gli spettacoli di tori e la gastronomia sivigliana, che trasuda vitalità da tutti i pori. L´evento è così importante che ogni anno attira centinaia di migliaia di visitatori da ogni dove. Il nastro d´inizio della Fiera d´Aprile sarà tagliato martedì 16 a mezzanotte con la Prova dell´ Alumbrado, quando il sindaco accenderà le lucine appese in tutte le strade. È una notte molto speciale, che tutti celebrano mangiando pesce fritto per la strada, in casa, nei bar, in ogni anfolo… Mercoledì 17 è la giornata centrale della Fiera d´Aprile e prevede eventi che molti aspettano per un anno intero contando le ore. Giovedì 18 i cavalli faranno da protagonisti, mentre venerdì 19 politici e personalità del mondo dello spettacolo si daranno appuntamento. Sabato 20 la fiera si riempirà di turisti e diventerà ancor più grande. E domenica 20 corrida di tori nella Maestranza, con evento finale della fiera a mezzanotte: un impressionante show di fuochi artificiali, tradizione che risale al 1984. Molti finiranno questa serata ubriachi cantando ¨povero me¨ in puro stile navarro. Quest´anno nella Fiera di Aprile ci saranno 1.040 stand. Sono tanti, eh? Magari si potessero visitare tutti… Ma la maggior parte sono privati e l´accesso è riservato ad amici...

Maratona Città di Siviglia

Ci sono molti posti affascinanti nel sud della Spagna, ma ce n’è uno capace di toglierti il fiato, basta solo uno sguardo alle sue strade, un soffio della sua aria tiepida.. questo luogo si chima Siviglia. La capitale andalusa è una delle poche città in Spagna che riesce con una combinazione esotica e appassionante, a stregare coloro che la vistano  con una bellezza che risulta difficile incontrare in altre parti del mondo. Siviglia accoglie innumerevoli fiere ed eventi tra i quali si trovano feste tradizionali come: La Settimana Santa, uno degli eventi religiosi più conosciuti di Spagna  che si festeggia una settimana prima della Pasqua e che mostra passo a passo, attraverso una processione di sculture in legno, la passione di Cristo. Due settimane dopo la settimana santa, comincia la famosa Feria de Abril che adorna la città con le sue casette, balli e canti delle sevillanas al ritmo di chitarre flamenche. Ma i visitatori di Siviglia non vistano questa affascinante città solo per la settimana santa, la Feria de Abril, l’architettura islamica, il flamenco, le sevillanas, la manzanilla (vino bianco della zona), i tori e le chitarre, ma anche per la mondialmente nota Maratona Città di Siviglia. La Maratona Città di Siviglia, che questo 19 febbraio giunge alla sua 28ª edizione, è un evento che riunisce centinaia di atleti professionisti e principianti in una gara in cui l’allegria sivigliana e il combattivo spirito sportivo sono gli ingredienti principali. Riconosciuta dall’ Association of International Marathons and Road Races (AIMS), La Maratona di Siviglia porta i concorrenti tra le strade più rappresentative della città, attraversando il fiume Guadalquivir e percorrendo...